Canzone tabelline

mercoledì 22 aprile 2009

Il modo indicativo


Il modo indicativo indica un'azione reale, certa, sicura, descrivono cioè la realtà e le cose come sono.
Il modo indicativo è composto da quattro tempi semplici e da quattro tempi composti.


Tempi semplici
I tempi semplici sono formati da una sola parola e sono:

1. Presente
= Indica un'azione che avviene nel momento in cui si parla.
Es. Lisa suona il flauto.

2. Imperfetto = Esprime un'azione che è accaduta in passato ma impreciso, imperfetto,
perchè si è prolungata nel tempo.
Es. Lisa suonava il flauto.

3. Futuro semplice = Esprime un'azione che deve ancora avvenire, che si svolgerà nel futuro.
Es. Lisa suonerà il flauto.

4. Passato remoto = Indica un'azione avvenuta in un tempo lontano e ormai perfettamente
conclusa.
Es. Luisa suonò il flauto.

Tempi composti
I tempi composti sono formati da una voce verbale essere o avere più il participio passato del verbo che india l'azione.
I tempi composti esprimono azioni avvenute prima di quelle espresse dai tempi semplici.
I tempi composti sono:

1. Passato prossimo = Esprime un'azione avvenuta in un passato recente.
Es. Lisa ha suonato il flauto.

2. Trapassato prossimo = Esprime un'azione anteriore ad un'altra espressione all'imperfetto.
Es. Lisa dopo che aveva suonato il flauto usciva a giocare.

3. Trapassato remoto = Indica un'azione anteriore ad un'altra espressa al passato remoto.
Es. Quando Lisa ebbe suonato, scrosciarono gli applausi.

4. Futuro anteriore = Indica un'azione che avverrà nel futuro prima di un'altra espressa col
futuro semplice.
Es. Quando Lisa avrà suonato il flauto, uscirà.

Ricorda
I tempi composti hanno bisogno dell'ausiliare essere o avere per la loro formazione.

2 commenti:

  1. GRAZIE MAESTRA GLORIA!
    CIAO M.MARINA

    RispondiElimina
  2. chiara elena mammato22 ottobre 2009 08:51

    questo blog mi fa divertire molto ci sono tante cose belle ciao a domani Chiara

    RispondiElimina