Il ballo di Simone

lunedì 5 ottobre 2009

Alcuni detective famosi

Nero Wolfe

Nero Wolfe è un personaggio di fantasia nato dalla penna dello scrittore statunitense Rex Stout; ha fatto il suo debutto nel 1934. L'assistente privato di Wolfe, Archie Goodwin, ha documentato i casi del detective in 33 romanzi e 39 romanzi brevi; i gialli coprono un arco di tempo che va dagli anni trenta agli anni settanta, e la maggior parte di essi è ambientata a New York City.

Nero Wolfe pesa intorno ai 150 kg ("un settimo di tonnellata"), è un raffinato buongustaio, assai pignolo, e considera il lavoro alla stregua di un indispensabile fastidio che gli consente di tenere un alto tenore di vita; è moderatamente iroso, non parla di lavoro a tavola e, pur avendo una vasta clientela femminile, è fortemente misogino; coltiva rare orchidee nel giardino pensile della sua casa situata al numero 918 della 35a strada ovest di New York. Conduce orari di lavoro rigidissimi.

È specializzato nella risoluzione di intricati casi di omicidio che scioglie stando comodamente seduto a rimuginare sull'ampia poltrona del suo studio o beatamente affaccendato a curare le proprie piantine. Infatti l'investigatore non lascia quasi mai la propria abitazione (se non in pochissimi casi e mai per lavoro), abituato com'è a spostarsi tra tre vani ben distinti: la cucina, lo studio, ed esclusivamente tra le 9 e le 11 e tra le 16 e le 18, la serra privata (all'ultimo piano dell'abitazione). La disposizione dei vani, così come degli arredi e suppellettili, sono rigorosamente descritti da Stout, ed insieme alle inviolabili e immutabili abitudini, orari e regole di casa Wolfe, sono nel loro insieme una caratteristica fondamentale e comune di tutti i romanzi di Nero Wolfe.È quindi Archie Goodwin a recarsi sui luoghi del delitto, a interrogare testimoni o parenti della vittima (salvo i casi in cui questi siano disponibili a recarsi alla casa di Nero Wolfe per essere sentiti da lui direttamente), tenere sotto controllo e pedinare sospetti, e molto altro svolgendo quindi le funzioni di "gambe" e "occhi" del suo principale.


Sherlock Holmes

Sherlock Holmes è un personaggio letterario creato da Sir Arthur Conan Doyle alla fine del XIXsecolo: protagonista di romanzi e racconti appartenenti al genere letterario del giallo deduttivo.

Holmes è uno strano detective che vive, insieme al dottor Watson, a Londra, al 221-b di Baker Street, in un appartamento che funge anche da studio e ufficio. Lì, infatti, vanno spesso persone a chiedere aiuto, e Scherlock le aiuta a risolvere situazioni intricatissime. I suoi ferri del mestiere sono: una lente d’ingrandimento, alcune conoscenze mediche, conoscenza di diversi tipi di tabacco e della relativa cenere che lasciano, conoscenza di veleni e di fango. E’ molto intelligente e ha un’ottima capacità di osservazione. Suona il violino.


Jules Maigret

Il commissario Maigret, creato dalla fantasia di Georges Simenon , è un personaggio letterario protagonista di settantacinque romanzi e ventotto racconti di genere poliziesco rappresentati in numerose produzioni televisive .

L'autore lo descrive come un uomo dalla corporatura massiccia, ereditata dalla sua origine contadina, largo di spalle, dall'aspetto distinto, ma dall'indole burbera; amante della buona cucina e accanito fumatore di pipa.

Il suo metodo investigativo consiste nell'immergersi nelle atmosfere dei luoghi in cui i delitti sono stati commessi e, lasciandosi guidare dal proprio istinto, nell'immedesimarsi e cercare di comprendere la personalità e l'umanità dei diversi personaggi di un caso criminale, sino al punto, talora, di arrivare a giustificare il loro comportamento e a cambiare la sorte a cui sarebbero andati incontro.


Hercule Poirot

Hercule Poirot è un personaggio immaginario, celebre investigatore belga nato dalla fantasia della grande giallista Agata Christie, la quale ha ottenuto il successo sin dal debutto proprio grazie a questo fortunato personaggio. Hercule Poirot è un detective privato, ex ispettore della polizia belga. Si trasferisce nel 1914 in Inghilterra, come profugo di guerra. È alto poco più di un metro e mezzo, grassoccio, piuttosto anziano, ma non gli è mai stata attribuita un'età precisa. Le sue qualità positive sono molte ma le più evidenti sono: calma, riflessione, precisione e perspicacia. La sua testa è a forma oblunga, simile ad un uovo, e la tiene sempre leggermente inclinata verso destra. Ha le labbra incorniciate da baffi alla militare arricciati sulla punta, dei quali ha una cura maniacale, tanto da portare in tasca uno specchietto per poterseli ritoccare. I pochi capelli rimasti sono neri e per ravvivarne il colore non usa una tintura, bensì un tonico. Il suo abbigliamento è sempre rigorosamente preciso e perfetto. Una macchia, un granello di polvere gli darebbero fastidio più di una ferita. Abita a Londra in un moderno condominio dal 1930, dopo che il suo amico e compagno di avventure, il capitano Arthur Hastings.
Come investigatore ha un fiuto straordinario e riesce a risolvere i casi più intricati. Ha sistemi di indagine che rispecchiano la sua personalità: ordine, metodo e "celluline grigie". Non è un sentimentale, ma un logico, odia l'inspiegabile e finisce sempre per spiegarlo.


Jessica Fletcher

Jessica Fletcher è il personaggio principale della longeva serie televisiva statunitense La signora in giallo, ed è interpretata dall'attrice Angela Lansbury.

Nella serie, la signora Jessica Beatrice Fletcher , è una supplente d'inglese, divenuta famosa scrittrice di libri gialli, ma, usando il suo acuto spirito d'osservazione e la sua esperienza sull'argomento, spesso si ritrova a risolvere casi di omicidio veri e propri che, inspiegabilmente, sembrano perseguitarla. È vedova poiché suo marito, il capitano Frank Fletcher, è morto negli anni sessanta in un incidente aereo (su cui la signora Fletcher si ritrova ad indagare nel corso di un episodio) ma ha diversi parenti sparsi per il mondo, che appaiono nella serie televisiva.Abita a Cabot Cove, un paesino fittizio di 3680 abitanti che si trova sulla costa, nello stato del Maine.


Tenente Colombo

Colombo è una serie televisiva statunitense di genere poliziesco interpretata da Peter Falk.

Il protagonista, Colombo, è un tenente della polizia criminale di Los Angeles di origine italiana molto abile, ma (apparentemente) altrettanto distratto che prende appunti su uno stropicciato taccuino e che veste in modo molto trasandato, indossando un vecchio impermeabile da cui non si separa mai. Colombo è altresì un incallito fumatore e di solito compare con un mozzicone di sigaro in mano. È sposato, e spesso nomina sua moglie, ma questa non appare mai sullo schermo. Suo fedele compagno è un cane che non ha nome perché il tenente non ne ha trovato uno che gli piacesse e che quindi chiama semplicemente "Cane". Colombo guida una Peugeot 403 del 1959, targata "044 APD". Colombo incastra gli assassini con prove perfette.



Nessun commento:

Posta un commento